Fonti di musica Francese

Fonti di musica Francese

La produzione di area francese è la più antica e riguarda un gran numero di composizioni in lingua d’oc (occitana, comunemente detta provenzale), ad opera dei Troubadours, attivi nel sud della Francia, e in lingua d’oïl (francese), ad opera dei Trouvères che operavano nel nord della Francia.

Questo corpus di 2.542 liriche è racchiuso in meno di quaranta manoscritti principali (secondo l’elenco in sigle alfabetiche, redatto nel 1872, dal Bartsch) ma soltanto 260 poesie ci hanno conservato la notazione musicale e sono quelle comprese nei canzonieri contrassegnati dalle lettere G, R, W, e X, che si riferiscono rispettivamente ai codici:

  • R. 71 sup.; membr.., sec. XIV (copiato in Italia) nella Biblioteca Ambrosiana di Milano;
  • fr. 22543; membr., sec. XIV (copiato in Linguadoca) nella Bibliothèque National di Parigi;
  • fr. 844; membr., sec. XIII (copiato in Francia) nella Bibliothèque National di Parigi;
  • fr. 20050; membr., sec. XIII (copiato in Francia) nella Bibliothèque National di Parigi.

Riguardo alla musica priva di testo letterario (che definiremmo strumentale), le fonti si limitano al cosiddetto Chansonnier du Roi (Bibliothèque National di Parigi, fonds français 844). I brani in esso contenuti furono scoperti e pubblicati da Pierre Aubry sotto il titolo di Estampies et Danses Royales. Tali composizioni, anonime, sono databili tra il XII e il XIII secolo e per una loro più approfondita descrizione rinviamo alla sezione “Danza”.

Sempre nel quadro della musica francese, particolarmente interessanti sono alcune composizioni, dette virelai (“c’on claimme virelais”), di Guillaume de Machaut (sec. XIV), in stile “monodico” che si trovano nel codice Mach A, Paris, Bibl. Nat., fr. 1584.

 


Fonti bibliografiche e musicali:

  • C. Di Girolamo, I trovatori. Bollati Boringhieri, Torino, 1989.
  • J. Maillard, Antologie de Chants de Trouvères. Editions Aug. Zurfluh, Paris 1967.
  • H.I. Marrou, I trovatori. Editoriale Jaca Book, Milano 1983.
  • G. Lomenec’h, Chantres et ménestrels à la cour de Bretagne. Éditions Ouest-France, Rennes 1993.
  • R. Nelli, Scrittori anticonformisti del Medioevo Provenzale – le donne e gli amori. Luni Editrice, Milano 1993.
  • G. de Machaut, Oeuvres complètes (vol. V): Les Rondeaux, les Virelais. Éditions de l’Oiseau-Lyre, Les Remparts, Monaco.
  • AA.VV., Songs of the Women Trouvères. Yale University, U.S.A. 2001.
  • C. Page, Songs of the Trouvères. Antico Edition, England.
  • J. Chailley, Adam de la Halle, Rondeaux à 3 voix égales. Rouart Lerolle & Co, Paris 1942.
  • R. Luckhardt, Musik der Troubadours. Bühnen-und Musikverlag, München.


(Testo mandato in rete il 6 novembre 2004, revisionato dall’autore il 31 gennaio 2010)

APPROFONDISCI
Fonti di musica Inglese
Fonti di musica Spagnola
Fonti di musica Italiana
Fonti di musica Tedesca

 
Creative Commons License Jongleurs.it - All Rights Reserved - Web Design: Servizi Web Marketing