Fonti di musica Italiana

Fonti di musica ItalianaLa musica italiana trova il suo punto di forza nei laudari. La lauda, com’è noto, fiorisce in Italia nel XIII secolo nel clima mistico determinato dal movimento religioso soprattutto del francescanesimo.

Le fonti che riguardano questa particolare produzione musicale “extra-liturgica” sono due:

“Laudario Cortonese” (cod. 91 della Biblioteca comunale di Cortona). Risale intorno al 1270 e fu rinvenuto, nel disordine di una soffitta, nel 1876. Comprende n. 46 laude in lingua volgare, musicate in notazione neumatica quadrata su rigo di quattro linee, ad uso della Confraternita di Santa Maria della Laude di Cortona. Le prime 16 composizioni sono di soggetto mariano, le altre ricalcano approssimativamente il calendario liturgico.

“Laudario Magliabechiano” (MS Banco Rari 18, Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze). E’ noto anche come “Laudario Fiorentino” perché composto ed utilizzato a Firenze, nei primi decenni del sec. XIV, dapprima dalla Confraternita di Santa Maria, che si riuniva presso gli agostiniani di S. Spirito, e poi dalla Confraternita degli Umiliati d’Ognissanti.

Il contenuto di questo laudario è più ampio di quello di Cortona, vi sono infatti 97 laude delle quali 20 sono comuni con il “cortonese”. I testi musicati sono 88 e 10 di loro hanno somiglianza di melodia nei due codici cugini. E’ da segnalare che nel Codice Magliabechiano la stessa melodia è adoperata, in 6 casi, a 2 testi diversi.

Oltre alla Lauda, la musica medievale italiana, in specie quella del sec. XIV, è caratterizzata dalla Ballata.  Fonte quanto mai preziosa di questo particolare genere musicale, sia per la raccolta antologica in sé, sia per la raffinatezza delle miniature che vi compaiono, è il Codice Squarcialupi (Cod. Palatino 87) della Biblioteca Laurenziana di Firenze.

Segnaliamo infine che i più antichi esempi di musica strumentale italiana sono contenuti in un codice fiorentino del XIV sec., trasferito nel secolo scorso al British Museum: MS  Additional 29987 fols. 55v e segg.

Notizie più dettagliate su queste composizioni sono ricavabili nella sezione dedicata alla “Danza”.


Fonti bibliografiche e musicali:

  • Il Laudario di Cortona a cura di L. Lucchi. L.I.E.F. Vicenza, 1987.
  • Il Laudario Cortonese n. 91 a cura di Pellegrino M. Ernetti e Laura Rossi Leidi. EDI – PAN Roma, Venezia 1980.
  • M. Dürrer, Altitalianische Laudenmelodien: Das einstimmige Repertoire der Handschriften Cortona und Florenz. Bärenreiter-Verlag Karl Vötterle GmbH&Co. KG, Kassel 1996.
  • B. Wilson, Indagine sul Laudario Fiorentino (Firenze, Biblioteca Nazionale, ms Banco Rari 18), in Rivista Italiana di Musicologia, Vol. XXXI – 1996, N. 2, pagg. 243 – 280.



(Testo mandato in rete il 6 novembre 2004, revisionato dall’autore il 31 gennaio 2010)

APPROFONDISCI
Fonti di musica Francese
Fonti di musica Inglese
Fonti di musica Spagnola
Fonti di musica Tedesca

 
Creative Commons License Jongleurs.it - All Rights Reserved - Web Design: Servizi Web Marketing